Info su

ARTE

Chi giunge a Mussomeli non può negare la bellezza del luogo, soprattutto dopo aver visitato il centro storico, il maestoso Castello Medievale e i resti del passato che affiorano dai siti archeologi.

Con le sue quattordici chiese e i suoi quattro conventi di varie epoche, l'edilizia religiosa esprime, senza soluzione di continuità, il senso più autentico di uno sviluppo storico nel quale la dimensione religiosa e quella civile si sono reciprocamente influenzate e condizionate.
Sarà proprio la generosa fertilità della terra mista alle incrollabili certezze religiose, tramandate da generazioni, a spiegare perchè il paese  sia disseminato di chiese e oratori, i cui campanili di varie epoche e stili, fanno da contrappunto a quello davvero maestoso della Madrice che tutti li sovrasta, in ostentata posizione d'impero.

Vai alle Chiese
ANTIQUARIUM ARCHEOLOGICO
Maggiori informazioni

L’Antiquarium Archeologico Comunale raccoglie pregiate collezioni di reperti archeologici rinvenuti nel territorio mussomelese e del circondariato.
Testimonianze del passaggio di popoli, sono stati raccolti nel corso degli anni dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Caltanissetta da archeologi esperti del settore, e adesso rivivono custoditi in teche quale strumento culturale e nell'ottica di una fruizione turistica, scolastica e civile del patrimonio locale.
L’Antiquarium Archeologico è aperto al pubblico dal martedì al sabato, dalle ore 9:00 alle ore 13:00.
L’apertura domenicale viene garantita, previa prenotazione, soltanto per i gruppi organizzati.

Vai a Antiquarium Archeologico
SITI ARCHEOLOGICI
Maggiori informazioni

Il territorio di Mussomeli è ricco di testimonianze archeologiche che ne sottolineano la vetustà e l'importanza.
Abitato sin dall'antichità, le tracce lo fanno risalire al neolitico. Grazie ai corsi d'acqua che lo attraversano e alla presenza di alcune sorgenti che ne favorirono l'insediamento umano, ben presto si erse come luogo egemone.
Molti i siti archeologici sparsi in gran parte del vasto agro mussomelese. Due di essi, nello specifico, Polizzello e Raffe, per la loro importanza, sono stati oggetto di lavori di scavo per garantirne la valorizzazione e la fruizione.
Tra i numerosi e interessanti reperti rinvenuti, merita di essere menzionato un prezioso elmo di tipo cretese di pregevole fattura, ritrovato nel sito di Polizzello, che è stato il pezzo più importante della mostra archeologica tenutasi ad Amburgo e curata dalla Sovrintendenza ai BB.CC. e AA. di Caltanissetta.

Vai ai Siti Archeologici
TOP